Il tema della vita è una serie di scelte...
SCEGLIAMO DI FARE LA DIFFERENZA!
INSIEME!

MISSION

 Ispirare, incoraggiare e stimolare la vita delle persone
Sviluppo, miglioramento e crescita personale
Condividere valori importanti che corrispondono ad altrettante attitudini di vita
Dare il nostro contributo per un mondo migliore

VISIONE

Lasciare una ereditarietà nel mondo 
Fare dalla nostra passione una professione
Raggiungere e impattare le persone che incontriamo nel nostro cammino
Ampliare il brand CF9SPORTS ma sopratutto essere un riferimento

VALORI

Gratitudine 
Coraggio
Impegno
Rispetto
Onestà
Umiltà
Fede/Believe

DOUBLE-GOAL COACHING = Sport/Atleta e Vita/Uomo

IDEA DI BUSINESS

+

=

Carlos + França = CF9

IL 9 NON È SOLO UN NUMERO...
...ma ha una storia da raccontare

La CF9SPORTS è stata costituita con lo scopo di ispirare, incoraggiare e stimolare  il mondo sportivo in generale ma non solo.  Aiutare lo sviluppo, il miglioramento e la crescita personale. Al fine di condividere valori legati sia allo sport che alla vita quotidiana. 

L’idea di business, proposta dalla CF9SPORTS, nasce dal desiderio di Carlos França e di Camila Bodini di condividere le sue esperienze di vita sia dal lato umano che come atletli, al fine di incoraggiare le persone credere in se stessi e nelle proprie capacità.

La consapevolezza di essere riconosciuto “leader” ha fatto nascere in Carlos França la voglia di implementare un modello di business incentrato sulla consulenza rivolta a tutti quelli che desiderano avere una crescita personale.
 I servizi promossi dalla CF9SPORTS, avranno l’obiettivo di coinvolgere TUTTI quelli che vogliono avere una crescita personale e autoconoscenza.

Carlos França e Camila Bodini saranno direttamente coinvolti nelle attività, attraverso un viaggio interiore per scoprirsi ed avere una autoconoscenza per comprendere il significato autentico della nostra esistenza..


Contestualmente alle attività consulenziale, la CF9SPORTS sfrutterà la notorietà di Carlos França, giocatore e capitano del Potenza Calcio riconosciuto come un vero atleta sportivo, per promuovere e commercializzare una linea di abbigliamento e merchandising con marchio proprio. Il senso d’identità farà accrescere il connubio tra il giocatore ed il marchio stesso, in modo da sviluppare tra gli sportivi e non, una sorta di brand recognition.  L’idea di business è radicata nel desiderio di creare un marchio ispirato da Carlos França, che rappresenti lui, in ogni suo aspetto esistenziale

TEAM

BIOGRAFIE

CARLOS FRANÇA

Nasce il 1 Gennaio 1980 a Jaguariúna, piccolo centro a due ore d’auto da São Paulo e comincia a tirare i primi calci ad un pallone nella squadra cittadina del Jaguar Tenis Clube, per poi entrare nelle giovanili del Guarani F.C. La sua giovinezza la passa nei vivai delle più blasonate squadre brasiliane, prima il São Paulo F.C. e poi il Santos F.C. dove gioca 6 stagioni e firma il suo primo contratto da professionista. 

La squadra paulista lo da in prestito per fargli fare esperienza prima all’ XV di Jaú e poi a varie società che permettono a Carlos di affinare la tecnica e la velocità. La prima tappa italiana per lui è Firenze, dove ottiene  il riconoscimento della cittadinanza italiana, avendo i bisnonni nati nella nostra terra. 

Poi, a febbraio del 2005, sbarca in Spagna, e più precisamente a Barcellona, dove gioca nel team del Club Esportiu Europa. È qui che Carlos vive il momento più importante della sua vita e della sua carriera. Improvvisamente fa capolino sulla sua strada una malattia particolarmente grave. Cominciò ad avere dei forti dolori alla schiena, man mano sempre più lancinanti.  Fu costretto a fermarsi e non giocare per un lungo periodo. 

La prima diagnosi fu una semplice frattura da stress. Poi, in Brasile, attraverso una scintigrafia ossea il terribile responso: osteoma osteoide all’undicesima vertebra toracica.

"Il calcio mi ha dato tanto nella vita. Mi ha aiutato a diventare la persona che sono oggi.
Per questo ho il desiderio di condividere con le persone quello che ho ricevuto."
Carlos França

“Mi dissero che andava tolto e che sarebbe stato un intervento delicato perché si andava ad intervenire in una parte del corpo dove solitamente non si svolgono questo tipo di operazioni. Entrai in sala operatoria nel gennaio 2007. L’operazione andò per il meglio ma il dottore fu subito chiaro: ‘tornerai a vivere una vita normale ma non è detto che tu possa tornare a fare il calciatore come prima’. Quelle parole non mi hanno condizionato e ferito, mi sono messo affidato a Nivaldo Baldo, uno dei migliori fisioterapista brasiliani che ha lavorato al fianco di Marcio Amoroso per tutta la carriera, che ha scommesso con me e non si è arreso alle previsioni dei medici. 

Per 11 mesi sono stato la sua “cavia”, ha sperimentato nuovi esercizi e pratiche. Ogni giorno dalle 9 alle 17 ho lavorato nel suo studio facendo esercizi in piscina e fuori, per recuperare tutta la funzionalità del mio corpo. 

È stato il periodo più duro della mia vita. Ma anche il più bello e più importante poichè ho conosciuto Gesù e ho iniziato un rapporto intimo con Lui, dove tutto è cambiato nella mia vita. Dopo due anni di sofferenza, mesi e mesi di terapia ho avuto un’altra chance e sono sceso di nuovo in campo per fare quello che più amo. Giocare  a calcio. Il sopporto e amore dei miei genitori sono stati di fondamentale importanza.

Riprende a giocare, utilizzato da attaccante e non più da terzino sinistro da Costanzo Celestini, giocatore ex- Napoli di Maradona. Ed è in Italia, che Carlos, nel 2009 è arrivato a Chiavari, con la maglia della Caperanese, e si è innamorato del nostro Paese. Anche perché, segnando quasi 250 gol in 10 anni, ha lasciato un ottimo ricordo dovunque sia andato. Oggi milita nelle file del Potenza Calcio del Presidente Caiata,  l’uomo che lo ha cercato più di tutti per permettere alla sua squadra di effettuare il salto di categoria che, puntualmente, è avvenuto lo scorso anno con la promozione in lega Pro dei lucani, squadra di cui Carlos è oggi anche capitano.

Carlos Clay França è oggi non solo il centravanti brasiliano più prolifico e continuo d’Italia, ma anche un autentico bomber dell’anima. Campione dentro e fuori dal campo. Numeri da fenomeno che sono valsi al 39 enne attaccante verde oro, anche il Pallone d’oro della passata stagione.

STATISTICHE

0
GOALS
0
DESTRO
0
SINISTRO
0
TESTA
0
RIGORI
0
PUNIZIONI

TIMELINE

CAMILA BODINI

Nasce in Brasile il 29/08/1976 a Jaguariúna, la stessa città natale di Carlos in una delle famiglie più conosciute del paese. Il calcio è di famiglia a casa Bodini, il papà di Camila è stato un calciatore professionista così come il fratello di Carlos Cassiano, che attualmente gioca nel Rio Claro FC in seria A2 brasiliana, avendo anche lui una sperienza in Italia con la Virtus Entella e altre squadre..

Camila quindi comincia a giocare da ragazzina nel Jaguar, squadra maschile cittadina (agli inizi infatti si allena e gioca con i ragazzi del posto, suo fratello e Carlos) per poi passare alla squadra femminile del Guaranì nel 1995. Tre anni dopo vince una borsa di studio sportiva e si trasferisce negli Stati Uniti, a Rapid City dove studia e gioca a pallone nella locale squadra universitaria.

Impara l’inglese e si laurea in General Education prima di trasferirsi a Chicago allo Judson College dove si laurea in Business Administration Management and Marketing. Dopo essersi laureata rimane nel College diventando la seconda allenatrice della squadra femminile. 

Si sposta in Michigan per seguire un Master in Leadership e, nello stesso tempo, continua la sua attività di allenatrice nella squadra femminile della Siena Heights University. Ritorna quindi a Chicago ed inizia la carriera di allenatrice nel calcio giovanile. Firma per la Tri-Cities Soccer Association, una società di calcio No Profit, per la quale diventa responsabile per lo sviluppo dei programmi dell’Associazione. 

Nel 2009 si sposa in Brasile con Carlos França ed insieme ritornano a Chicago dove continua la sua attività presso l’Associazione.

Nello settembre dello stesso anno si trasferisce a Chiavari in Italia per seguire il sogno di Carlos di giocare in Italia. 

LA GRATITUDINE È LA MEMORIA DEL CUORE! J.B.Massieu

Riprende a giocare a calcio nella Virtus Entella in serie A2 femminile. 

Chiusa la parentesi calcistica si dedica anima e cuore alla professione di Mamma di Gianluca e Giulia seguendo nel contempo la carriera di Carlos. 

A Lecco, nel 2015 riprende a lavorare come allenatrice della scuola calcio della società e così fa anche l’anno successivo alla Triestina occupando anche un ruolo amministrativo.

Nel 2017, la passione per il calcio giocato però la spinge a rimettere le scarpette in occasione dell’arrivo a Potenza dove nella locale squadra femminile partecipa al campionato di serie C conquistando la promozione al primo anno di partecipazione insieme alla alla vittoria della Coppa Italia. 

Contribuisce fattivamente alla rinascita della squadra femminile del Potenza Calcio fornendo un contributo importante per via della sua lunga esperienza dentro e fuori dal campo.

Nel 2018 acquisisce il titolo di “Collaboratore della gestione sportiva” presso la FICG.

Nel 2020 acquisisce il titolo di “Life Coaching”.